domenica 28 settembre 2008

18 anni luce

Essere un anno fa o fra un anno ma lontano da questo momento. Lontano da te. O più vicino forse?

Mi ricordo com'ero felice sul tetto di casa mia a guardare le stelle, appeso ad un filo di luce. Guardavo le stelle e la vita mi sembrava più semplice.

Era un secolo fa, lontano da questo momento. Lontano da te. O più vicino ancora?

Il bagliore, il calore, la gioia, ma ben presto il dolore, il buio e il vuoto, e la caduta, da un tetto, da uno sguardo, che differenza fa?, mentre tutto improvvisamente si rabbuia si dilegua e si scioglie. Cosa rimane? Appesa all'angolo della bocca, come un amo, l'ironia, per non morire, schiacciato.

18 anni luce. Ho sognato quel momento, ho navigato verso la sua fonte, ho sperato, ma non c'era più niente già. Tutto brucia. Tutto sparisce. Anche le stelle.

Qualche istante fa, o fra qualche istante. Difficile definire i confini di un momento come questo quand'è troppo vicino ancora. Vicino a te. E più lontano che mai, ora.

Moriamo soli comunque.